LABORATORIO DI COMUNICAZIONE INTERPERSONALE

 Prof. Maria Innocenza Scoliere

Finalità e obiettivi formativi

Il  corso vuole fornire delle competenze comunicative legate all’ascolto e al comportamento assertivo in modo da contribuire allo sviluppo di quelle abilità che permetteranno, agli operatori che lavoreranno in campo psico-socio-educativo, di mettere in atto interventi di prevenzione, di promozione del benessere e della salute. In modo particolar gli studenti saranno addestrati  ad esercitarsi nella conduzione  di colloqui psicopedagogici

 

Al termine del corso lo studente sarà in grado di:

Conoscere il significato e gli elementi che caratterizzano il comportamento assertivo  e la sua importanza nella prassi in ambito psico-socio-educativo;

Conoscere e acquisire le competenze legate alla comunicazione assertiva;

Conoscere e acquisire  le competenze comunicative per condurre un colloquio e per creare una relazione interpersonale efficace e significativa

 

Argomenti del corso

  1. Dinamica di gruppo iniziale e presentazione del contenuti proposti nel corso;
  2. La struttura di un training  di formazione e le sue diverse fasi  per  promuovere l’acquisizione di specifiche competenze ;
  3. Il comportamento assertivo e la sua importanza nella prassi in campo psico-socio-educativo;
  4. Le fasi di un colloquio
  5. La percezione degli stili inefficaci di comunicazione;
  6. Le tecniche di supporto verbale: riformulazione, verbalizzazione, chiarificazione e sommario;
  7. La gestione delle emozioni in un colloquio
  8. Le tecniche  semi direttive di supporto verbale: domande, confronto, interpretazione, dare informazioni ;
  9. La comunicazione descrittiva, rappresentativa e di feed back

 

Metodologia didattica

Lezioni frontali con ausilio di slide, partecipazione attiva, simulate  e supervisioni  di un colloquio

 

Testi di studio

Colasanti, A.R., Mastromarino, R. (1991). Ascolto Attivo. Roma: IFREP.

Pedrotti M. (2008). L’assertività. Psicoterapeuti in formazione. 1, 90 -120. 

 


Altri testi consigliati

Franta, H., Solonia G. (1979). Comunicazione interpersonale. Roma: LAS.

Formella, Z., (2009). L’educatore maturo nella comunicazione relazionale. Roma: Aracne.

Gazda, G.M. (1988). Sviluppo delle relazioni umane. Roma: IFREP.

Scilligo P. (1994). La relazione di aiuto fondata sull’azione. Roma: IFREP

 

Verifica di profitto

Per concludere il laboratorio ed essere valutato sulle conoscenze e abilità apprese ogni studente  dovrà:

Organizzare e svolgere un colloquio con un collega di circa 20/30 minuti registrarlo e trascriverne un frammento di 5-7 minuti. Il segmento trascritto dovrà essere accompagnato da un commento degli interventi attuati

 

Altre informazioni

Variazioni o integrazioni al programma saranno comunicate durante le lezioni.

Al laboratorio di tecniche educative è possibile eventualmente accedere anche come studente ospite o uditore, come previsto da regolamento:

- studente ospite, con il pagamento di €200 per ogni corso scelto (fino ad un massimo di 3 corsi per anno accademico). l'iscrizione e la frequenza (non meno dell'80%!) dà diritto alla possibilità di sostenere l'esame e di conseguire i crediti corrispondenti. tali esami possono poi essere convalidati successivamente qualora lo studente decidesse di iscriversi al corso di baccalaureato.
- studente uditore, con il pagamento di €150 per ogni corso scelto (fino ad un massimo di 3 corsi per anno accademico). verrà rilasciato solo un attestato di frequenza, non è possibile sostenere l'esame e non si rilasciano i crediti.

l'immatricolazione ad altre università non preclude la possibilità dell' iscrizione come studenti ospiti o uditori.

disponibilità per massimo 5 studenti esterni, iscrizione entro il 29 gennaio.

© 2018 isitutouniversitariopratesi "Oratorio Salesiano S.Antonio di Padova” c/o Istituto Universitario Don Giorgio Pratesi Via G. Verdi, 1 88068 Soverato (CZ) Partita Iva: 00306130790 Codice destinatario: QULXG4S